Colonna vertebrale e Yoga

 

 

L’Haṭhayoga Pradīpikā è uno dei più importanti scritti sullo Yoga,  insieme alla Gheraṇḍa Saṃhitā e alla Śiva Saṃhitā, forma il corpus fondamentale della tradizione testuale.

Ecco cosa leggiamo sulle posture yoga, gli āsana

Essendo il primo passo dell’Hatha Yoga,
gli āsana sono descritti per primi.
Essi possono essere praticati per guadagnare
una postura eretta, salute e leggerezza del corpo

 

L’asana, in questo senso   evita  che la malattia ostacoli il percorso  realizzativo,  perchè   il corpo è il nostro veicolo per accedere allo stato di Unione, la condizione descritta con la parola Yoga.

E se  il Monte Meru, dimora del dio Shiva,  è l’asse del mondo, così la spina dorsale è il sacro  bastone  che sorregge il nostro corpo, il Merudanda.

Le  nostre “cattive abitudini” (come il  portare la borsa a tracolla sempre sulla stessa spalla…), gli stili di vita sedentari,  la tensione nervosa,  compromettono l’equilibrio di questa struttura complessa  e quindi la sua armonia, fisica ed energetica.

Lo  yoga è in grado di ripristinare  la naturale flessibilità della spina dorsale  e con essa l’equilbrio energetico¹.

La grande varietà di posizioni e movimenti, la presa di coscienza delle percezioni corporee,  la respirazione diaframmatica, contribuiscono a realizzare  il corretto allineamento delle vertebre. Le azioni di  stiramento e massaggio sui  nervi  spinali   rigenerano il sistema nervoso ma è l’attenzione focalizzata, cardine della pratica,  che permette agli asana di agire sul piano  sottile,  liberando blocchi e ristagni, favorendo il libero fluire del prana,  l’invisibile forza che apporta la vita a tutto ciò che esiste.

220px-First_matryoshka_museum_doll_open

Come  una matrioska dal nostro guscio più esterno al più interno  c’è solo un cambio di prospettiva… 

Vediamo allora  i movimenti della spina dorsale espressi in gradi con l’esempio  di alcuni asana:

Asana

Trikonasana

La posizione del triangolo (Trikonasana)  comporta un piegamento laterale di tutta la colonna vertebrale sino ad un massimo di 85° (20° per le lombari, 20° per le toracichee dai 35° ai 45° per le cervicali).

Ovviamente i muscoli, i legamenti e gli organi interni ricevono un profondo stiramento su un lato e una compressione sull’altro.

Asana

Balasana

La posizione del Bambino (Balasana) permette un piegamento in avanti di 110°.

Questo allunga i legamenti spinali e  i muscoli dorsali. Diminuisce la compressione  discale sulla parte bassa della schiena.

Asana

Eka pada Urdua dhanurasana

La posizione della ruota su una gamba (Eka Pada Urdhua Dhanurasana) da alla colonna vertebrale una flessione posteriore massima complessiva di 135° (70° per il collo e 65° per la parte  dorso lombare). Sono coinvolti intensamente i  muscoli  flessori della schiena.

Asana

Pavanamuktasana

La flessione di una gamba al petto  sdraiati (Pavanamuktasana) porta la massima flessione a 30°,  massaggiando l’area delle  articolazioni sacroiliache che raccordano bacino e colonna vertebrale.

Asana

savasana

La posizione del cadavere, eseguita alla fine della sessione,   rilassa le tensioni della spina dorsale favorendo la sua naturale simmetria

Un invito dunque alla pratica per godere del nostro  diritto naturalele alla  flessibilibiltà e all’armonia…

4 thoughts on “Colonna vertebrale e Yoga

  1. Complimenti per l’articolo: sintetico ma completo! Una domanda: i gradi degli angoli che hai indicato sono generali o dipendono da persona a persona? Mi spiego meglio: chiunque con anni di pratica può arrivare a piegare la schiena come nelle asana che hai descritto?

  2. Balasana credo che sia una pozitione, (mosa?) che si può eseguire con facilita da tutti avendo dei effetti positivi dopo un giorno intero di seduta su una sedia, e non solo, credo che sia consigliabile per tutti a prescindere dal mal di schiena o no. Cura e prevenzione. Grande Ornella un lavoro utile per tutti. Quando ci fai un lavoro per quelli della canoa?. Ci servirebbe qualcosa di molto facile dove si dovrebbe coinvolgere tutto il corpo e la mente, ma specialmente la schiena e le spalle. Magari qualcosa sulla respirazione pure. Grazie

    • Grazie Sorin, il vostro sport è davvero completo.L’asana che vedrei bene per la canoa è gomukasana che impegna e scioglie le articolazioni di spalle, la muscolatura dorsale e le anche. A presto con un post dedicato! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...