LA MATRICE TANTRICA – Seminario yoga condotto da Gioia Lussana

L’Università Popolare dello Sport
con il Patrocinio
del Dipartimento di Studi Orientali
Università La Sapienza di Roma
presenta
LA MATRICE TANTRICA

Immagine
Seminario di yoga condotto da
Gioia Lussana
Roma, 9 -10 maggio 2014
*****

9 maggio • Conferenza: La Śakti nell’India tantrica
con proiezione di foto dei recenti viaggi di studio in India, cui seguirà una
parte di dialogo coi partecipanti sulla tematica proposta.
*****
10 maggio • Seminario yoga

(Ricordarsi di portare con sé un tappetino per la pratica.)
Laboratorio teorico-pratico ispirato al tantrismo tradizionale che si
propone di esplorare la matrice della conoscenza (vidyā), nelle due forme
di conoscenza risonante e tattile.
La conoscenza risonante
La radice sphāy (sphāyate), da cui deriva la parola spazio, significa tendere,
estendere, gonfiare, quindi allargare, far respirare il vuoto nel vuoto e ha
una valenza pulsante, vibratoria, risonante (sphay è anche risuonare). Lo
spazio non è quindi qualcosa di inerte o fermo, ma è diffondersi
aumentando di volume, intensificando la vita di ciò che è spalancato,
pronto a ricevere. Investigheremo attraverso āsana, prānāyama e mantra
l’abbandono cosciente di sé allo spazio vivo di cui siamo fatti e che ci
circonda. La pausa, il silenzio, la ricettività e il corpo come strumenti per
ritrovare una conoscenza più vasta e attraversabile di sé e del mondo. La
forma del cerchio ispirerà questa indagine.
La conoscenza tattile
Il contatto, il confine, il limite tra il nostro corpo e il mondo si trasformano
in luoghi d’incontro, con lo spazio sopra, sotto, dentro e fuori di noi. Il
contorno esiste proprio in quanto invito alla relazione tra spazi diversi,
affinché si tocchino, si conoscano e scoprano la loro comune infinità
interna. Scoprire il nesso (kilaka) tra le cose è l’anima del tantra-yoga.
Verranno proposte pratiche di āsana, prānāyama e nyāsa volte ad
esplorare la via del ‘tocco’ come ‘emozione tattile’. La forma quadrata
ispirerà questa indagine all’interno di sparśa, la tattilità cosciente.

Gioia Lussana
è insegnante yoga (YANI) e docente nella Scuola di formazione per
insegnanti yoga dell’UPS (Università Popolare dello Sport) a Roma.
Laureata cum laude in Indologia con R.Gnoli e R.Torella, ha approfondito in
particolare il tantrismo kashmiro di matrice shivaita non duale. Nel 1987 è
stata co-fondatrice dell’A.Me.Co. (Associazione per la meditazione di
consapevolezza) con Corrado Pensa e per oltre 20 anni ha approfondito la
pratica della meditazione vipassanā con maestri del buddhismo
contemporaneo. Ha ottenuto il diploma intermediate nelle pratiche di Qi
Gong del taoismo tradizionale cinese, riconosciuto dall’Università di
Pechino. Conduce seminari di approfondimento della pratica yoga,
collegandola allo studio dei testi tradizionali e tiene a Roma regolari corsi
di hatha-yoga. Ha pubblicato articoli e saggi sullo yoga in riviste
scientifiche (Rivista di Studi Orientali) e divulgative (Appunti di Viaggio). Sta
attualmente svolgendo con il prof. R.Torella un Dottorato presso
l’Università La Sapienza di Roma con una ricerca sul significato dello yoga
in India nella originaria tradizione śakta ispirata al culto della dea
Kāmākhya.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...