Essere presenti

rsz_11_steve_mccurry_shaolin_monks_training_copyright_steve_mccurry_courtesy_st_moritz_art_masters

Steve McCurry shaolin monks training

“Il primo obiettivo di questo percorso che insegna a scegliere saggiamente, che allena a disinnescare l’aggressività, è imparare ad essere presente.
Pause brevi e frequenti durante il giorno sono un buon metodo per imparare a farlo quasi senza sforzo.
Per pochi secondi possiamo essere proprio qui.
La meditazione è un modo per insegnarci “a stare” o come uno studente ha detto più saggiamente, insegnarci “a tornare” al momento presente ogni volta.
La verità è che chiunque provi la meditazione impara velocemente che non si è mai veramente presenti.
Io stessa ricordo che quando mi furono date per la prima volta le istruzioni per meditare mi sembrarono molto semplici: siediti e mettiti a tuo agio, poi porta la consapevolezza sul respiro
e se la mente divaga riportala gentilmente sull’ascolto del respiro.
Pensai: “Beh, è molto facile”. Qualcuno suonò il gong per dare inizio alla pratica e cominciai a provare. Quello che scoprii fu che non riuscivo a rimanere presente neanche ad un singolo respiro finché il gong fu suonato di nuovo la sessione terminò e io mi accorsi che l’avevo passata completamente persa nei mie pensieri”.

Pema Chodron Taking The Leap

“The primary focus of this path of choosing wisely, of this training to de-escalate aggression, is learning to stay present. Pausing very briefly, frequently throughout the day, is an almost effortless way to do this. For just a few seconds we can be right here. Meditation is another way to train in learning to stay, or, as one student put it more accurately, learning to come back, to return to being present over and over again. The truth is, anyone who’s ever tried meditation learns really quickly that we are almost never fully present. I remember when I was first given meditation instruction. It sounds so simple: Just sit down, get comfortable, and bring light awareness to your breath. When your mind wanders, gently come back and stay present with your breath. I thought, “This will be easy.” Then someone hit a gong to begin and I tried it. What I found was that I wasn’t present with a single breath until they hit the gong again to end the session. I had spent the whole time lost in thought.”

Pema Chodron Taking The Leap

2 thoughts on “Essere presenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...